La Posta Elettronica Certificata (PEC) è il sistema attraverso il quale è possibile inviare mail con valore legale equiparato a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Il domicilio digitale è un indirizzo di posta elettronica certificata sicuro attraverso il quale i cittadini possono ricevere le comunicazioni ufficiali della pubblica amministrazione: comunicare con l'Agenzia delle entrare, con l'INPS, inviare e ricevere raccomandate, multe e bollette. Tra gli obiettivi del domicilio digitale figurano anche la riduzione dei costi di invio per la PA, eliminazione delle spese per la stampa e l’affrancatura, oltre alla precisa volontà di migliorare il rapporto con i cittadini, con meno file agli sportelli.

Quando entrerà in funzione il domicilio digitale?

Il decreto sul domicilio digitale è stato approvato dal Consiglio dei Ministri l'8 Settembre 2017. Ora bisognerà aspettare la decisione del Consiglio di Stato e la votazione della Camera e del Senato. Successivamente esprimerà il proprio parere anche la conferenza Stato-Regioni.

Completato questo iter, il Governo potrà creare la piattaforma che raccoglierà il domicilio digitale di tutti i cittadini. Per la completa attuazione di tutto il progetto sarà necessario aspettare il 2019, ma già dal 2018 alcuni utenti potranno sfruttare le funzionalità messe a disposizione dal domicilio digitale.

 Monday, October 16, 2017



« Indietro